Parco Nazionale D'Abruzzo

L’Abruzzo comprende all’interno del suo territorio diverse aree protette e  3 Parchi nazionali. Uno dei più affascinanti a livello naturalistico ma anche più conosciuti su scala nazionale è quello noto con il nome di Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.


Il nucleo originario di questo Parco fu inaugurato nel grazioso centro di Pescasseroli, in provincia dell’Aquila, nel lontano 1922 facendolo diventare il secondo Parco Nazionale più antico d’Italia, dopo quello del Gran Paradiso (inaugurato appena un anno prima).

Abruzzo


Da allora ad oggi il Parco è stato impegnato nella protezione e conservazione di Fauna e Flora rara o in via di estinzione. Tra gli animali qui protetti ci sono, per esempio, splendidi esemplari di Camoscio d'Abruzzo, di Lupo Appeninico e di Orso Bruno Marsicano; tra le piante, ci sono invece la meravigliosa Scarpetta di Venere, la Genziana e il raro Pino Nero.


Tra i luoghi da non perdere all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo ci sono:

  • I borghi del Parco. Numerosi sono i borghi che spuntano qua e là su alture e altipiani dell’area protetta. Tra i più caratteristici ci sono Villetta Barrea, Pescasseroli, Opi, Barrea, Scanno e Ortona dei Marsi.


    Ortona dei Marsi (AQ) - Parco

     
  • I laghi del Parco. Tra i più suggestivi laghi presenti nel territorio ci sono il Lago di Barrea, circondato da tre piccoli ma graziosi comuni, Villetta Barrea, Civitella Alfedena e Barrea, e il Lago di Scanno, borgo noto per la sua tradizione orafa e per i costumi tradizionali indossati dalle donne del luogo.