Castello di Roccascalegna

In provincia di Chieti, su una altura dalla quale si gode di una vista a dir poco mozzafiato, sorge uno dei Castelli più incantevoli di tutta la Regione, quello di Roccascalegna. A fargli da concorrenza c’è forse solo l’altrettanto suggestiva Rocca Calascio, in provincia dell’Aquila, scelta come location da film di successo come “Il Nome della Rosa” e “Lady Hawk”.

Castello di Roccascalegna


Il Castello di Roccascalegna fu costruito nel XI secolo su un complesso fortificato precedente, probabilmente risalente all’epoca dei Longobardi o dei Bizantini.


Qui i Longobardi, dopo varie vicissitudini storiche, riuscirono ad insediarsi dando inizio ad un’epoca molto vitale per la fortificazione, che fu dotata di ponte levatoio, dormitori, chiesa, cisterna per raccogliere l’acqua piovana ed addirittura di un sistema modernissimo di servizi igienici.

Castello di Roccascalegna


Già noto agli arabi, che lo chiamavano “Ruqqah Gawrali”, il castello fu da sempre usato con fini difensivi. Proprio per questa ragione la fortezza fu posta su una altura difficile da raggiungere e da espugnare, su una possente roccia di arenaria che la sostiene in bilico sopra un profondo strapiombo, creando un panorama unico al mondo.


La Rocca è molto amata per questo aspetto tanto particolare dai fotografi e dagli appassionati dello “scatto” in genere.

Castello di Roccascalegna 01


Circondata sorprendentemente da dolci chiazze di macchia mediterranea, nonostante l’altitudine, la Rocca sorge in una zona ai margini del Parco Nazionale della Majella.

Il clima relativamente mite, che favorisce la crescita di piante mediterranee, è dovuto al fatto che, in linea d’aria, la Rocca non è poi troppo lontana dal mare (circa 20 chilometri).
Questo è senza dubbio uno dei luoghi da non perdere se siete diretti in Abruzzo per una vacanza.